Daniele Arcomano

Daniele Arcomano

Daniele Arcomano
Daniele Arcomano
Le numéro est incorrect. Merci de vérifier le code du pays, préfixe et numéro de téléphone.
En cliquant sur 'Envoyer', je confirme que j'ai lu le Politique de confidentialité et j'accepte que mes informations précédentes soient traitées pour répondre à ma demande.
Note : Vous pouvez révoquer votre consentement en envoyant un e-mail à privacy@homify.com
Envoyé!
L'expert vous répondra au plus vite possible!
Adresse
via Taurasia 9
00183 Roma
Italie
+39-3396511164 www.danielearcomano.it

Commentaires

Come committenti del progetto siamo rimasti veramente soddisfatti non solo del risultato finale ma anche dell'Architetto Arcomano che ha saputo tradurre molto bene le nostre idee/esigenze. La realizzazione del bagno era stata rimandata di qualche anno rispetto al lavoro di ristrutturazione globale dell'appartamento. A suo tempo non eravamo convinti di come realizzare il progetto che, è bene sapere, si tratta dell’unico bagno di casa. L’ambiente era stretto e lungo ma non abbastanza per creare un antibagno come avevamo pensato. Eliminando la vasca abbiamo optato per una doccia ampia per non avere l’effetto claustrofobia tipico dei box doccia. Desideravamo un ambiente sgombro, nulla a terra (cesti dei panni, portasciugamani etc) e sulle pareti (ancora niente asciugamani) per esaltare l’arredobagno che rappresentava uno degli investimenti maggiori del progetto. Da qui a parte l’ovvia scelta dei sanitari sospesi, l’Architetto ha proposto lo spostamento dei sanitari collocati sotto la finestra per posizionare al loro posto, un mobile in legno geniale per capienza (ricambi di asciugamani, prodotti cosmetici, di pulizia e rotoli di carta vicini al WC!) e praticità con l’integrazione del cesto dei panni sporchi con uno sportello a ribalta. La rinuncia dell’antibagno è stata compensata da una separazione in legno che offre un minimo di privacy senza andare a scapito della luce. Sull’illuminazione poi Arcomano ha ideato un controsoffittatura parziale del soffitto che su tutto il perimetro cela una lampada tubolare LED fonte di una luce perfetta, piena ma non abbagliante. L’architetto ha poi suggerito, superando le nostre ritrosie, un ampio uso del legno comprendendo anche il piano di appoggio del lavabo. Ebbene dopo tre anni di utilizzo siamo stati ben contenti di averlo ascoltato. Il legno, adeguatamente trattato da un falegname di fiducia, ha retto molto bene all’acqua sia intorno al lavabo sia a terra. In tutto ciò abbiamo trovato una soluzione molto discreta anche per la lettiera extra large del nostro amato gatto domestico. L’architetto Arcomano ci ha seguito in tutte le fasi dall’acquisto del materiale (dimostrando grande competenza) alla direzione dei lavori. Il nostro unico rammarico è stato quello di non averlo conosciuto al momento della ristrutturazione dell’appartamento. Non possiamo che ringraziare Daniele Arcomano per il lavoro svolto. Famiglia Rossi – Di Carlo
il y a 10 mois
Date du projet: juillet 2014